Il sito sta per tornare attivo.

Aggiunta la variante ColdWar. Scontro fino all'ultimo tra l'URSS e la NATO negli anni '60

Finita 22 dom 23 feb 14 UTC
Featured Scottsboro Boys
2 giorni, 2 ore /turno
Posta in palio: 707 D - Autunno, 1911, Finite
Classica, Giocatori anonimi, Divisione della Posta Equa
Ritardi consentiti: 1
Partita terminata in patta
03 dic 13 UTC Autunno, 1904: Per me non ci sarebbero problemi, sentiamo gli altri.
09 dic 13 UTC Primavera, 1905: Credo che questa sia in assoluto la partita più incredibile che ho giocato in un anno di diplomacy :D
10 dic 13 UTC Primavera, 1905: Veramente una bella partita. Complimenti ragazzi! :)
10 dic 13 UTC Primavera, 1905: una partita ridicola
08 gen 14 UTC Autunno, 1906: Buon anno a tutti! E fuoco alle polveri! :D
08 gen 14 UTC Autunno, 1906: Buon Anno :)
20 gen 14 UTC Primavera, 1908: Patta a quattro? :)
20 gen 14 UTC Primavera, 1908: Per me si, ma si deve prima arrivare a 4. Mi sembra di capire però che germania e francia non vogliano. Mi sbaglio ragazzi? Voi ci state?
20 gen 14 UTC Primavera, 1908: La patta a quattro sarebbe un risultato ottimo per i quali tutti e quattro noi dovremmo farci i complimenti. Però per me, e credo che anche la Francia sia d'accordo, c'è ancora un po' di margine per divertirsi e provare qualcosina. Poi se raggiungiamo la linea di stallo la disponibilità c'è, e ripeto, sarebbe un gran bel risultato per tutti.
20 gen 14 UTC Primavera, 1908: Faccio i miei complimenti più sinceri al francese. Di sicuro è lui il padrone della diplomazia di questa mappa. Quello che meglio ha saputo trattare con gli alleati ed i nemici, sfruttando le loro imperizie strategiche. La germania ha palesato le sue intenzioni, dunque non appena noi saremo sull'orlo di cadere, il francese farà esplodere la sua forza ed arriverà a 18.
Per me hai già vinto presidente! Complimenti! Ps: fa lezioni di tedesco? Perché mi servirebbero...la pagherei ovviamente! :D
20 gen 14 UTC Primavera, 1908: Sono rammaricato zar ma io impartisco solo lezioni di francese e tra l'altro lo faccio gratis..però se proprio ci tieni ad imparare il tedesco dalla mappa direi che verrai accontentato presto. Buona fortuna ;)
20 gen 14 UTC Primavera, 1908: Ahah! Si mi sa che mi fanno lezioni a domicilio... :) ben per te direi! ;)
20 gen 14 UTC Primavera, 1908: Del resto prima più io imparo il tedesco, meglio la germania parlerà francese! ;)
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Boh... vabbè.
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Tradito due volte nella stessa partita e dallo stesso giocatore, pazzesco.
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Do atto al russo che aveva ragione...
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Comunque Francia, consentimi di dirti una cosa. L'ingratitudine è davvero ciò che a questo gioco differenzia certi giocatori da altri. Se la Francia ha una voce in capitolo in questa partita è grazie alle strategie che io ho fatto per te. La mappa non può saperlo, ma tu lo sai bene. Sei cresciuto all'ombra della guerra fra me e la russia prima, e fra me, la russia e l'inghilterra poi. Che scopo ha questa tua mossa? Farti vincere? Non arriverai a 18, semplicemente patterai a 3 o ti ritroverai, cosa che a questo punto ti auguro, in 2 contro 1. Per una manciata di punti in più hai tradito un alleato che ti asseconda e ti supporta da tutta la partita.
Hai capito perfettamente che tipo sono: un giocatore onesto, leale. E ci hai marciato sopra. Mi hai tradito non una, ma due volte. Nonostante ciò, ho voluto assecondare il tuo desiderio di provare a vincere in due, nonostante io volessi la patta a quattro e te l'avessi detto chiaramente, anche per rispetto nei confronti di due avversari validi come il russo e il turco. Hai giocato sulla mia paura di un possibile accordo franco-russo ai miei danni, e mi hai convinto ad andare avanti, per poi presentarti con questa mossa senza scopo. Prenditi ora pure questi 200 punti, se il turco e il russo patteranno con te, oppure muori sotto i loro colpi.
Ma resti un giocatore di livello discutibile, sia qualitativamente parlando in termini di strategia, che non la sai fare e l'ho sempre fatta io per te, sia in termini etico-morali. A volte un giocatore può compensare i suoi limiti di gioco con la sua lealtà, ma non è il tuo caso evidentemente. Il tradimento a diplomacy è ammesso, per vincere, ciò che non è ammesso è il tradimento tanto per tradire, senza scopo, senza senso, controproducente ed anzi autolesionista. Come nel tuo caso. Contento tu.
Io di punti, anche considerando i 101 buttati in questa partita, ne ho comunque a sufficienza. Non cambierò il mio modo di giocare onesto e pulito, che mi ha dato punti, vittorie e soddisfazioni in passato. Semplicemente si tratta di trovare sulla propria strada giocatori come te. Tu non lo sei. In bocca al lupo per le prossime partite.
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Il francese ha scoperto il suo gioco, come da noi preannunciato. Ammetto che non mi aspettavo questo attacco ora, ma nella prossima fase. Ma il francese è stato subdolo ed astuto. Ora sta a tutti noi impedirgli di vincere! Se stiamo compatti è matematico che il francese dovrà pattare. Aspettiamo la fine di questo anno per la cancellazione dell'italia e pattiamo. Chiedo al tedesco di togliere momentaneamente il voto per la patta, perchè se il francese ci fa lo scherzetto, ci fa pattare anche l'italiano che a mio parere non merita assolutamente di sedere al tavolo delle trattative di pace.
Non levo io il voto per una questione di onestà ed uniformità rispetto all'alleato turco, degno alleato, degno giocatore, fidato amico!
Francese, arrenditi e smettila con questo gioco becero!
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Patta tolta.
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Dopo le parole russe, spero che la Russia sia una donna! :)
Serriamo i ranghi e procediamo per una patta a quattro ;)
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: @ Turco: ahahah! Genio! No, mi dispiace, t'è andata male! :)
PS: sono etero anche, quindi nessun pensiero strano, mi raccomando
@Tedesco: grazie.
28 gen 14 UTC Primavera, 1909: Grazie a voi piuttosto per aver fatto entrambi blocco intorno a questa cosa; da come vi leggo siete riusciti a creare fra voi proprio quel binomio di gioco che io vado sempre cercando nelle partite, beati voi, vi invidio!
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Oh mio dio...........
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Si sono trovati, il gatto e la volpe, la premiata ditta, uno peggio dell'altro. La patta a due fra due criminali di gioco è la cosa più giusta per una partita scellerata come questa.
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Parafrasando la nota citazione di Humphrey Bogart (alias Ed Hutcheson, direttore del quotidiano The Day) in Deadline ti dico: «Questo è Diplomacy, bellezza. E non ci puoi fare niente».
Finalmente una partita seria (o scellerata..per me sono sinonimi) su questo sito.
Il pot alto e il fatto che il vincitore intasca la posta sono le condizioni necessarie per creare partite avvincenti o come dice il tedesco scellerate.
L'intento del creatore di questo gioco non era certo quello di far passare nobili principi
Questo gioco è cattivo (come la vita) e se non lo avevi capito vuol dire che fino ad ora non avevi giocato a Diplomacy.
In più ci insegna come mai questo paese è così di merda e ci da gli strumenti per capire le dinamiche di varie situazioni che ci succedono attorno.
Detto ciò ti consiglio di rivedere con spirito critico le tue ultime mosse prima del mio cambio di rotta.
Io non sono un pazzo e se ho fatto quello che ho fatto é perché, dal mio punto di vista, ti sei mosso contro i nostri interessi.
Quanto a criminale probabilmente hai ragione.. ma non lo sono meno di Sarkozy e di Obama.
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Bravo, vuoi l'applauso per il tuo bel discorsetto? Io ti dico che tu sei un giocatore mediocre, incapace di fare strategia, al pari del russo, che fra l'altro mi ha proposto delle mosse che definire ridicole è dire poco. Siete due persone che di norma a Diplomacy dovrebbero essere asfaltate da gente che è migliore di voi e ha più cervello di voi, ma purtroppo come dici bene la vita a volte è meschina e fa vincere anche personaggi squallidi quali voi siete. Mi auguro che visto l'alto pot in palio, molte persone abbiano visto questa partita. Mi auguro che voi siate trattati nelle prossime come dei lebbrosi, e che nessuno abbia più il coraggio di fidarsi di voi.
Se hai letto una minaccia nelle mie mosse, ripeto, è perché non sai giocare. Se ne avevo dei dubbi ora ne ho la conferma. Probabilmente sei un novellino che si diverte a sparare grosse cifre, sarai già arrivato a 0 e avrai ripreso i 100 punti iniziali non so quante volte... Divertiti così.
Io ti dico che personaggi come te e il russo sono squalificanti per questa piattaforma italiana, e che su Diplomacy internazionale mai e poi mai si sono viste partite così.
Personalmente vi ritengo un virus inestirpabile di questo meccanismo di gioco, e mi auguro proprio che gli admin leggano questo mio messaggio perché la mia opinione è largamente condivisa ed è bene che ne siano consapevoli.
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Tralasciando l'improbabile paragone del francese con reali ed imponenti politici, paragone retorico che trovo però molto carino, concordo con il messaggio primario veicolato dal francese. In questo gioco le alleanze si guadagnano perchè convengono. Non si richiedono in spirito di amicizia.

Ma al di là della questione filosofica, che in questa istanza non ritengo di particolare interesse (alla fine uno gioca come vuole e poi ne trae quel che riesce), vorrei fare alcuni commenti critici di carattere strategico-politico.
Il fatto che tu non sia riuscito a trovare, nei tempi e nei modi giusti, accordi convenienti con nessuno dei tuoi due maggiori confinanti, ed il fatto che ti sia messo in una situazione per cui la tua sopravvivenza non era affatto fondamentale per la conclusione della patta, non è una nostra colpa o nota di demerito morale. E' invece, permettimi di dirlo, una tua carenza diplomatico-strategica. Tutti commettiamo errori. Io ne ho commessi tanti e tanti ne commetterò. Ma ogni volta che ciò accade, non inveisco contro chi ha solo fatto semplicemente la cosa migliore per sè.

Riguardo il fatto che ci hai dato del 'gatto e la volpe', averi da dissentire. Nota che non c'era alcun accordo fra noi. Ci siamo ritrovati semplicemente all'unisono a valutare corrette queste mosse. Non ci sono supporti fra noi, anzi, vedo un attacco a monaco contro di me... Ma stai tranquillo, ora ci accordiamo! ;)

Per la tua millantata patta a due, sappi invece che ti sbagli. Il turco patterà con noi, perchè se lo merita. Ed è già d'accordo con tutto ciò che sta accadendo e sta per accadere.

Le alleanze leali esistono e possono essere portate avanti, dunque. Ma si costruiscono con cura! Così come ora, con cura, noi tre provvederemo a correggere quegli errori tipografici che hanno portato questa mappa ad avere ancora 5 colori. Ne rimarranno solo 3.

:D
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Tu sei l'ultimo che può farmi la predica, caro russo. Nonostante tu abbia avuto dei clamorosi vantaggi iniziali sei riuscito a rischiare di perdere. E dire che giochi anche con la Russia, e che eri pure alleato della Turchia! E nonostante ciò hai quasi perso.
Devi solo ringraziare il francese, che, come detto, non sa giocare.
Non c'è davvero nulla che io abbia sbagliato in questa partita. Ho scelto un alleato, e ho costruito la mia alleanza con lui. Tale alleanza ha portato alla distruzione dell'Inghilterra prima, e della Russia poi. Soltanto il suo tradimento ha posto fine a una partita già vinta al di là di qualsiasi pronostico. E questo la dice lunga sulla differenza di strategia che c'è fra ME e TE, caro russo.
Detto ciò, sono contento che fra affabulatori e traditori vi siate ritrovati. Io gioco diversamente. Gioco con lealtà, onestà, e quando scelgo un alleato tutte le mie risorse sono riversate contro i nemici. E spesso vinco. Come dimostrato strategicamente tu non puoi assolutamente competere, che ti piaccia o no. A meno che non venga tradito alle spalle, s'intende, in quel caso c'è poco da fare.
Sei stato fortunato che hai trovato un francese neofita e incapace di giocare, ed io sono stato sfortunato ad allearmi con uno che ha il tradimento nel dna.
Mi auguro, ripeto, che molte persone leggano questa mappa. Nelle prossime partite non anonime saprete chi avrete di fronte. Se volete vincere e siete disposti alla lealtà, contattatemi. A me basta solo un alleato solido per ribaltare la mappa.
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Non è mia intenzione dipingermi come un esperto o dipingere te come un neofita. È vero che non ho dato il massimo con una nazione tanto forte e che ho avuto anche fortuna. Del resto nel precedente messaggio avevo già fatto notare i miei molteplici errori. Riguardo la mia fortuna, credo sia stata duale: un francese che interpreta bene la mappa ed un tedesco che l'ha interpretata meno bene. Succede. E per questo ringrazio entrambi.

Lo scopo del messaggio precedente era anche quello di invitati a smettere di inveire, ma vedo che non sono stato efficace. Ti invito allora nuovamente a contenere i toni, visto che nessuno ti ha insultato, cosa che invece tu stai iterando ingiustificatamente.
Questo non ti fa una bella pubblicità. Parli tanto di speranze rispetto al fatto che molti utenti guardino questa partita. Anche io lo spero: vedranno una persona che non sa accettare una sconfitta con onore e gli altri 3 che con caparbia hanno costruito, seppur con limiti, una partita a loro favorevole e per loro onorevole.
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: No guarda, io non mi nascondo dietro un dito. Gli insulti rivolti a voi due non solo li confermo, ma li sottoscrivo anche. E che gli altri leggano pure. Siete due schiappe, e siete due traditori conclamati. Sarò arrogante? Ok, sono arrogante. Ma sono onesto e leale. Ai posteri l'ardua sentenza se conviene giocare con un arrogante fine stratega e onesto, o con degli umili affabulatori traditori e inetti. Decidete voi! :)
Detto ciò, che tu ti riempia la bocca con la parola "onore" è una vergogna. E vediamo chi si fa peggiore pubblicità.
13 feb 14 UTC Autunno, 1910: Vabbhè, dai, mi hai convinto: ti restituisco Berlino! Pace fatta?! ;)
13 feb 14 UTC Primavera, 1911: Io vi saluto, auguri a tutti per le prossime partite :)
13 feb 14 UTC Primavera, 1911: Premetto che sto scrivendo questo messaggio con le lacrime agli occhi ahah... mi state facendo morire.

Detto ciò, sottoscrivo le parole del russo e a tal proposito riporto uno stralcio di un saggio scritto da un grande giocatore e conoscitore di Diplomacy tale R.Sharp (di fama internazionale ovviamente):
"La lealtà, l'onestà, la franchezza, la gratitudine, la cavalleria e la magnanimità sono le caratteristiche del buon amico, del buon marito, del buon padre padre di famiglia e del bravo ragazzo che tutti noi speriamo che le nostre figlie sposeranno.
Nel mondo amorale di Diplomacy, tuttavia, sono i tratti distintivi del perdente nato."

Ora se è vero quello che dici, ed io ci credo, e cioè che tu sei onesto e leale mentre noi degli irriducibili traditori seriali mi verrebbe da dire che Sharp aveva proprio ragione ahah

Comunque io spero tu mi darai lezioni di Diplomacy sul campo e non solo a parole..ecco perché a prescindere da quello che dici o dirai, e in questo mi sento di dissentire dal russo, sarò lieto di confrontarmi in futuro con te
In fondo questo gioco è come il tressette..senza insulti che gioco sarebbe? Gli insulti e gli sfottò sono (e dovrebbero essere) parte integrante di questo meraviglioso gioco/intrattenimento.
13 feb 14 UTC Primavera, 1911: Di Sharp me ne strasbatto le gonadi, te la do io una citazione: "si gioca come si vive". Buon gioco e buona vita, francese.
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: Wow, che scambi intensi :)
Se posso dire la mia, penso che questo gioco abbia delle regole semplici e chiare. Se si gioca rispettandole va tutto bene.
E' permesso mentire, tradire, insultare, spiare, ... Sottolineo che "è permesso", non è obbligatorio. Ognuno sceglie di fare quello che si sente di fare ma non ci si deve aspettare (o pretendere) che gli altri facciano lo stesso.
Io mento e tradisco senza problemi (purtroppo poco o nulla in questa partita... :/ ) ma non mi piace insultare e non attacco mai sul personale. Questo non vuol dire che gli altri non possano farlo :)

Passando al piano più strettamente del gioco. Sono fortemente convinto che se in partita vieni tradito, è per colpa tua. Vuol dire che non hai offerto abbastanza o che comunque ti sei scoperto troppo disegnando una situazione più favorevole tradendoti che rimanendoti alleato. Ovvio che non parlo di un centro o poco più.
Per me una alleanza non è un patto tra gentiluomini (ogni tanto capita, ma è raro e poco duraturo...) ma è un accordo tra avidi conquistatori :D
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: Il discorso che faccio io è altrettanto semplice: io voglio sempre sfidare il più forte, e voglio batterlo dimostrandogli che il più forte sono io. Se tradisco, non dimostro niente. L'unico metro di giudizio per decretare la migliore strategia è quello di giocarsela sul campo, faccia a faccia. Per quanto mi riguarda, io le sfide aperte faccia a faccia in questa partita le ho vinte TUTTE. Il marrone sparirà dalla mappa, ma nessuna delle vostre conquiste sarà stata meritata. Non mi avrete strappato nulla sul campo, ve lo sarete semplicemente preso con l'inganno. Contenti voi.
Come ho già detto, si gioca come si vive. Io sono un guerriero, nella vita e nel gioco.
Potrei tradire e vincere facile, ma mi farebbe schifo farlo perché così facendo non dimostrerei proprio nulla, in primis a me stesso. Meglio perdere ma con onore.
Mi appunterò con piacere i vostri nomi sul taccuino e alla prima occasione vi dimostrerò sul campo cosa significa essere asfaltati, visto che il francese asserisce che io faccio solo "parole". Se fosse intellettualmente onesto parlerebbe diversamente, visto che la strategia di tutta la sua partita gliel'ho fatta io.
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: p.s. Questa non è la prima né sarà l'ultima delle partite dove mi tocca assistere a delle pippe che vincono con l'inganno prevalendo su giocatori forti. Gente che ha centinaia di partite a diplomacy, che fa diplomazia da dio, e che deve essere sconfitta perché gente mediocre non conosce neanche l'abc di questo gioco. Stavolta è toccato a me, personalmente me ne frego, ho punti sufficienti anche buttando questi 100. Il discorso è di principio. Il tradimento cui allude Sharp è di ben altra fattura, e citarlo "ad minchiam" come è stato fatto dal francese è non solo fuori luogo ma altresì grottesco.
Il francese tradendo me ha rinunciato a una patta a 2 in luogo di una a 3, peraltro rischiando di ritrovarsi in 2 contro 1. Eh sì, non c'è che dire, decisamente una mossa che Sharp avrebbe apprezzato!
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: Alcune cose non le capisco...
Segna pure il nome sul taccuino (vorrei dirtelo subito ma le regole per le partite anonime lo vietano) ma sappi che per me ogni partita è una partita a se. Nessun rancore, nessun pregiudizio. Forse hai ragione, un po' si gioca come si vive ;)

Dici che ti farebbe schifo vincere tradendo e che il tradimento citato da Sharp è di altra fattura. In che senso?
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: Senti amico, ora hai stufato. Dici che vuoi scriverti i nostri nomi sul taccuino. Io, dopo mesi che sento le tue menzogne, sono abbastanza convinto di aver capito chi sei. E vedendo le tue partite, noto con piacere che sei uno sporco traditore anche tu, ma meno fine di quanto ci vuoi far credere. Questo fra l'altro ti nobiliterebbe ai nostri occhi, rendendoti un giocatore di diplomacy più credibile, ma visto che ci tieni a dipingerti come un giocatore di risiko, allora fai una bella cosa: gioca a risiko! Questo gioco non fa per te. E smettila di ciarlare. Anche perché i morti che parlano, senza rivelare i numeri del lotto, non piacciono a nessuno! :)
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: Io invece sono molto curioso di vedere chi sei. Sono mesi che proponi a destra e a manca strategie prive di qualsiasi capo o coda, e fai il maestro di tutta la mappa. Poi invece nei fatti sei una pippa e lo dimostra il fatto che hai preso schiaffi da me pur essendo in 2 contro 1 e in superiorità numerica. Sono davvero curioso di vedere quale nome di cela dietro cotanta tracotanza.
Anche io ho tradito in passato, ma l'ho fatto con criterio e o la cosa ha portato alla mia vittoria finale, o comunque ne ho tratto un evidente guadagno in sopravvivenza o punti laddove l'alternativa era l'estinzione.

Per rispondere al Turco, è il fine che giustifica i mezzi. I tradimenti gratuiti sono una nefandezza di diplomacy. Se devi tradire, deve essere un vantaggio lampante il tuo. Se tradisci e ci vai anche a perdere sei la vergogna di diplomacy. Ora, il francese, che non sa giocare, ha tradito ma nel farlo ci ha evidentemente perso. Non solo ci ha perso punti, perché da una patta a 2 si riduce a una a 3, ma ci ha perso anche vantaggio strategico, perché si ritrova in un potenziale 2 contro 1 qualora voi voleste tentare la patta a 2.
Quindi è un tradimento senza alcun beneficio. Stupido dal punto di vista strategico e esecrabile da quello morale, dato che il francese deve il suo unico significato di gioco alla Germania, che lo ha protetto, supportato e gli ha fatto da scudo combattendo insieme Inghilterra e Russia prima e Russia poi.
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: A conti fatti, io ti ho tradito ed ora tu muori ed io faccio tanti punticini in più, seguendo la tua filosofia di gioco! :)
14 feb 14 UTC Primavera, 1911: "I veri diplomatici tradiscono tutto, tranne le loro emozioni."
Questa frase ovviamente non è mia ma di Victor Hugo, statista e fine politico oltre che poeta, drammaturgo, saggista e scrittore.
Le parole del tedesco, che traboccano di emozioni, mi rincuorano.
Questo è un gioco che mi coinvolge parecchio e vedere che capita anche ad altri è per me solo fonte di piacere.
Scio nescire diceva Socrate. Non chiedo di meglio che imparare.
16 feb 14 UTC Primavera, 1911: Ehi Germany, se metti gli ordini guadagniamo tempo ;)
17 feb 14 UTC Primavera, 1911: Leggi i miei pensieri! Ho quasi paura! :)
17 feb 14 UTC Riconosco che il tedesco ha eterodiretto la mia strategia portandomi a raccogliere, insieme al russo ed al turco, i frutti di questa ardua e lunga sfida .
Sicuramente sarai fiero di me e ti considererò il vincitore morale.
I punti, come giustamente hai ben ricordato, sono questione effimera e vile che mal si addicono ad un guerriero puro e sincero quale sei tu.
Mi hai insegnato tanto a questo tavolo e per questo ti sarò per sempre riconoscente.
Un abbraccio forte.
18 feb 14 UTC Dolce vendetta tedesca nel non mettere gli ordini? Oppure problemi di connessione?!? :)
19 feb 14 UTC :)
20 feb 14 UTC Dai, su, che appena compare una riga sulla Germania, il francese patta!
Patti, vero? Non vorrai mica fare lo stupidino, vero?! :)
20 feb 14 UTC Ovviamente voterò patta ;)
21 feb 14 UTC Congratulazioni a tutti. Bella partita..alla prossima ;)

Inizio Ritroso NoMoves Apri la mappa grande Successivo Fine

Francia
Luigi (50 D X)
Patta. Scommesso: 101 D, Vinte: 236 D
15 centri, 11 unità
Russia
Patta. Scommesso: 101 D, Vinte: 236 D
13 centri, 10 unità
Turchia
thug (612 D)
Patta. Scommesso: 101 D, Vinte: 236 D
6 centri, 6 unità
Inghilterra
cranberry (170 D)
Sconfitto. Scommesso: 101 D
Italia
The Czech (829 D)
Sconfitto. Scommesso: 101 D
Germania
Euron (503 D)
Sconfitto. Scommesso: 101 D
Austria
Zeppolo (333 D)
Sconfitto. Scommesso: 101 D
Archivio: Ordini - Mappe - Messaggi